Monza e Brianza

Distretto Culturale Evoluto

  • Newsletter
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
 

I restauri del Distretto

Gli interventi di restauro sui quattro edifici selezionati ricopriranno un ruolo centrale per la loro capacità di esplicitare lo stretto legame esistente tra la tutela, la valorizzazione e la produzione culturale.

Gli edifici, infatti, al termine del restauro accoglieranno attività di varia natura, quali ricerche, archivi delle conoscenze, spettacoli dal vivo, percorsi formativi, incubatori d’impresa. Un altro progetto chiave della linea è costituito dall’Evento Diffuso un appuntamento alla scoperta del patrimonio architettonico della Provincia attraverso visite guidate e performance realizzate in stretta connessione con ciascun edificio.

La scelta degli edifici è stata effettuata partendo dalle 62 segnalazioni ricevute dai Comuni di Monza e Brianza attraverso un questionario conoscitivo e inclusivo, sia di interventi di restauro inseriti nei bilanci previsionali degli Enti, sia di altri considerati come necessari dalle amministrazioni per i quali non erano previsti fondi.
Per ogni edificio considerato ammissibile sono stati effettuati sopralluoghi e compilate delle schede riportanti le caratteristiche del bene, le finalità del restauro e il livello di progettazione.
La valutazione dei beni e la loro selezione per gli interventi è avvenuta attraverso criteri di scelta chiari e trasparenti, tra cui la disponibilità economica dell’Ente, la localizzazione e l’accessibilità, il livello di progettazione raggiunto, la destinazione d’uso ipotizzata e la possibilità di co-progettarla con finalità specificatamente legate al Distretto.

Palazzo Arese Borromeo - Cesano Maderno
Ca' dei Bossi - Biassono
Castello da Corte - Bellusco
Ex Filanda - Sulbiate

I progetti strategici sul patrimonio tangibile sono stati individuati pensando alla possibilità di guidare il passaggio che vede il restauro una tantum trasformarsi in un processo di conservazione e cura dell’edificio. I quattro interventi di restauro selezionati diventeranno casi di best practice per quanto riguarda sia le metodologie progettuali sia le modalità di realizzazione e di documentazione del cantiere.

Il Distretto Culturale Evoluto ha quindi scelto di dotarsi di uno Sportello per la Conservazione preventiva e programmata che supporterà gli interventi di restauro e che in un secondo momento accompagnerà gli edifici nella delicata fase di utilizzo, valorizzazione e tutela. 

Guarda alcuni scatti fotografici degli edifici

 
 

 

Un progetto di:

Distretti Culturali

Partner:

Provincia Monza Brianza Comune di Bellusco Comune di Biassono Comune di Cesano Comune di Sulbiate Camera di Commercio di Monza e Brianza AIE Afol ISAL MUST
 
Distretto Culturale Evoluto | C.F. 94616010156 | P. IVA 06894190963 / PEC / Accessibilità / Mappa / Policy / Credits